topolino

3 ottobre 2012

Addio artista - Omaggio a Sergio Toppi dal suo editore francese.

L'altro giorno è arrivato dal mio editore francese questo splendido omaggio all'amico e collega Sergio Toppi, scomparso alla fine di Agosto.



Addio artista


E' un omaggio sincero fatto da un amico, più che dall'editore che gli pubblicava le opere, la testimonianza che va molto al di là del tributo all'artista, ma raccoglie pezzi di vita, esperienze condivise, amici in comune e momenti trascorsi insieme, e tutto questo a voler suggellare quelle situazioni nel loro valore affettivo più che in quello strettamente professionale.

Nel libro c'è un Sergio sorridente che riceve finalmente quei giusti riconoscimenti che la sua opera ed il suo talento meritavano e che la Francia (e negli ultimi anni perfino la Cina), che lo ha scoperto soltanto grazie alle pubblicazioni delle Editions Mosquito, sa tributare agli artisti di ogni genere nel modo e nei luoghi adeguati.
C'è un lungo articolo dell'editore, uno dell'amico e biografo Fabrizio Lo Bianco (sua la biografia su Toppi dal titolo "Nero su bianco" ed. Black Velvet, Bologna 2005), Jean-Louis Roux (critico letterario e d'arte oltre che coautore di varie monografie su Toppi), e poi molte foto delle sue svariate mostre che la Francia gli ha tributato.
E poi ancora foto circondato da amici, colleghi, galleristi, personalità pubbliche, estimatori in un percorso che ne sottolinea l'amicizia e la stima che Michel Jans gli ha sempre dimostrato e che ha voluto testimoniare con questo nobile gesto.

Sono onorato di lavorare per un editore del genere.

Nessun commento:

Posta un commento